Passione Gourmet Antichi Sapori - Passione Gourmet

Antichi Sapori

Trattoria
Piazza Sant’Isidoro 10, Montegrosso (BT)
Chef Pietro Zito
Recensito da Francesco Zito

Valutazione

Pregi

  • Cucina di terra pugliese autentica.
  • Ortaggi e verdure unici a metro zero.
  • Prodotti da piccolissimi produttori locali.

Difetti

  • Difficile trovare un tavolo in tempi brevi.
Visitato il 08-2019

Orto e Cucina… la tradizione a metro zero di Pietro Zito

Prima o poi da Pietro bisogna andarci”. Dicono tutti così e difatti le porte del paradiso culinario pugliese si aprono al nome Pietro Zito e del suo regno, Antichi Sapori, a Montegrosso d’Andria, piccolissimo borgo situato sulla Murgia, capitale indiscussa della tradizione gastronomica pugliese.

È qui che il cuoco/contadino coltiva (assieme al papà ultranovantenne) il suo ricchissimo orto, fornitore a “metro zero” di tutte le verdure e gli ortaggi che Pietro ama utilizzare nella sua cucina. Nulla di estraneo alla Puglia: la cucina di Pietro è orto e terra, qualche grotta di stagionatura e pascoli della Murgia barese. Ne deriva un’impostazione gastronomica tradizionale, generosa, di cuore, abbondante nei piatti, decisa nei sapori e con un pensiero di fondo ben preciso: la prevalenza della sostanza sulla forma e nessun compromesso sulla materia prima: ricerca, eccellenza e stagionalità…

Ogni piatto è una storia

La carta, come da copione in questi casi, non esiste (o quasi). Il menu degustazione – se proprio va definito – mette a dura prova per i volumi, come d’altronde in ogni casa pugliese che si rispetti. Un solo ostacolo tra voi e la fine del pasto: il tarallo all’olio extravergine di oliva. Atto primo: gli antipasti, in successione al centro della tavola e rigorosamente da condividere, acquasale e burrata, ovetto delle galline di Pietro con puntarelle,  frittata di zucchine, tortino di melanzane con pecorino, caciocavallo podolico (vero!) alla brace con capocollo, cipolla gratinata, pecorino e cipolla caramellata… ”solo” per citarne alcuni. E poi una strepitosa focaccia di grano arso, autentica esplosione di profumo e gusto!

Gli “assaggi” dei primi sono giusto tre piattini, tra cui, oltre all’immancabile orecchietta, spicca un Troccolo con filetto di melanzana, finocchietto, filetto di pomodoro e ricotta salata. Per secondo immancabile la carne alla brace, accompagnata da una straordinariamente semplice, quanto gustosa, insalatina di ortaggi di stagione come contorno. Difficile non chiedere il bis: gli ortaggi qui hanno un altro sapore!

E poi c’è l’atto finale… una serie infinita di dolci senza soluzione di continuità, preparati da Ilir, pasticcere cresciuto dagli anni ’90 sotto l’ala di Pietro: sorbetto alla pesca, tiramisù, mandorle ricoperte, crostata e persino un babà fuori regione, fino ad arrivare a un piccolo capolavoro, la Cassatina, morbida ricotta vaccina, cioccolato e mandorle, goloso epilogo di una cena straordinariamente autentica.

Non ci resta dunque che consigliarvi di andare da Pietro Zito, “più prima che poi“.

La galleria fotografica:


  • Notice: wpdb::prepare è stato richiamato in maniera scorretta. La query non contiene il numero corretto di segnaposti (1) in relazione al numero di argomenti trasmessi (2). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.8.3.) in /var/www/test.passionegourmet.it/htdocs/wp-includes/functions.php on line 4201

  • Notice: wpdb::prepare è stato richiamato in maniera scorretta. La query non contiene il numero corretto di segnaposti (1) in relazione al numero di argomenti trasmessi (2). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.8.3.) in /var/www/test.passionegourmet.it/htdocs/wp-includes/functions.php on line 4201

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *